Oltre le nostre aspettative!


Sono queste le parole che ci vengono in mente pensando all’ultima edizione del GioComix, una manifestazione ormai talmente tanto attesa da esaurire i biglietti d’ingresso la domenica pomeriggio totalizzando quasi 5000 presenze e che si conferma la fiera del gioco e del fumetto più grande della Sardegna.

La speranza di arrivare a un pubblico maggiore quest’anno, grazie a ospiti internazionali nel campo del fumetto come David Lloyd, è stata più che soddisfatta. Nonostante la pioggia e il vento tanti visitatori sono arrivati da tutta l’isola per partecipare al GioComix, producendo già dalla mattina del sabato una lunga fila, fortunatamente molto ordinata.

Crediamo di aver organizzato una bella festa, con ospiti d’eccezione. L’eleganza di V for Vendetta (il già citato David Lloyd), il fantasy ironico di Drizzit (Bigio), l’irriverente e provocatorio Jenus (Don Alemanno), lo stile di Daniele Serra, hanno portato in fiera tanti appassionati in cerca di uno sketch, un autografo o per seguire gli incontri con gli autori in Sala Conferenze. Straordinaria anche l’affluenza alla mostra di Iskìda (il fantasy di Andrea Atzori illustrato da Dany & Dany) e alla mostra sui Supereroi organizzata dalla Urbana Gallery.

I Workshop , all’insegna della creatività, hanno registrato un numero davvero consistente di iscritti dimostrando che il GioCoMix può anche essere un momento di apprendimento. Un grazie speciale ai professionisti che hanno messo la loro competenza a disposizione del pubblico: Jean Claudio Vinci (illustratore della locandina) e Andrea Pau hanno tenuto un laboratorio sul Character Design; Fabrizio Lo Bianco un workshop sulla sceneggiatura e Matteo “Curte” Cortini  un laboratorio sulla creazione di un gioco di ruolo.

Sempre maggiore lo spazio dedicato ai Videogiochi, letteralmente presi d’assalto. Il torneo di Call of Duty ha incollato i giocatori alle loro postazioni. La Pandora Machine ha dimostrato tutta la sua potenza durante il torneo di Mortal Kombat X, mentre i più smaliziati hanno potuto provare, grazie all’Università di Cagliari e i ragazzi della Bat Caverna, il nuovo modello di Oculus Rift per la realtà virtuale e le futuristiche stampanti 3D.

Il Cosplay Contest ha registrato un nuovo record di partecipanti (più di 200!!!), dimostrando quanto questo hobby sia ormai parte del background delle nuove generazioni e sia in grado di offrire uno spettacolo variegato e coinvolgente per il numerosissimo pubblico, per oltre tre ore di performance ininterrotte. Un grazie anche agli youtuber, new entry di questa sesta edizione, che con la loro adrenalina hanno movimentato il loro corner senza sosta.

Altro pilastro della manifestazione è stata l’area Giochi da Tavolo e Giochi di Ruolo gestita dalla Tana dei Goblin di Cagliari e dall’Associazione D7 che con grandissimo impegno ed entusiasmo sono riuscite a far giocare e divertire le migliaia di visitatori della fiera. Il torneo open di Risiko (gestito dall’associazione Kalaris Risiko! Club Cagliari) ha anch’esso registrato il pienone, dimostrando l’immortalità di questo gioco che ha più di sessant’anni sulle spalle e di cui si è potuto ammirare l’evoluzione nel corso degli anni nella ricca mostra allestita dal Club per l’occasione.

Noi di Mondi Sospesi ringraziamo l’instancabile Staff, il personale del Lazzaretto, il Comune di Cagliari che ha patrocinato l’evento, tutti gli standisti e ogni singola persona che ha contribuito a questo straordinario mix di arte, cultura e intrattenimento. Infine l’ultimo ringraziamento lo dedichiamo a tutti i visitatori che ci hanno regalato un flusso costante di ingressi per i due giorni della manifestazione.

Vi invitiamo a essere di nuovo con noi al prossimo GioCoMix per una festa ancora più grande!

Grazie a tutti.

Mondi Sospesi, maggio 2015